Skip to content

Attrezzature di lavoro: nuove regole per l’abilitazione

Attrezzature da LavoroIl 12 marzo 2013 è entrato in vigore l’Accordo Stato-Regioni del 22 febbraio 2012 riguardante la formazione dei lavoratori che impiegano attrezzature di lavoro che richiedono conoscenze e responsabilità particolari e per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di questa abilitazione.

L’accordo definisce inoltre i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di validità della formazione da erogare a questi lavoratori e fa parte dei numerosi provvedimenti attuativi del Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 che ancora mancano per la sua completa attuazione.

Le attrezzature di lavoro individuate

L’Accordo riporta il seguente elenco di attrezzature di lavoro che richiedono conoscenze e responsabilità particolari e per le quali occorre una specifica abilitazione degli operatori:

a) Piattaforme di lavoro mobili elevabili

b) Gru a torre

c) Gru mobile

d) Gru per autocarro

e) Carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo (a braccio telescopico, industriali semoventi, sollevatori/elevatori semoventi telescopici rotativi), tra cui, quindi, anche i cosiddetti “muletti”

f) Trattori agricoli o forestali

g) Macchine movimento terra (escavatori idraulici, a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli)

h) Pompe per calcestruzzo.

La durata della validità dell’abilitazione e l’aggiornamento della formazione

L’Accordo prevede che l’abilitazione sia rinnovata ogni 5 anni dalla data di rilascio dell’attestazione dell’abilitazione, a condizione che sia svolto un corso di aggiornamento.

Riconoscimento della formazione già effettuata

E’ possibile un riconoscimento della formazione pregressa per i corsi già effettuati alla data dell’entrata in vigore dell’accordo e dovrà essere completata entro 24 mesi dall’entrata in vigore dell’Accordo, e quindi entro il 12 marzo 2015.

I soggetti formatori autorizzati

Anche in questo caso viene stabilito che solo alcuni soggetti formatori possono erogare la formazione: oltre a quelli istituzionali (Il Ministero del lavoro, l’INAIL, le Regioni e le Province, etc) sono abilitati anche gli ORGANISMI DI FORMAZIONE ACCREDITATI presso i sistemi regionali con una esperienza minima di 3 anni nel settore specifico o di 6 anni in materia di sicurezza e salute sul lavoro.

Il nostro impegno

La EUROAMBIENTE, quale centro di alta formazione alla prevenzione e in fase di accreditamento come organismo di formazione, è da tempo al lavoro per creare una struttura organizzativa che metta a disposizione dei clienti le sue competenze e la sua abnegazione al fine di garantire l’adempimento di quanto previsto dall’Accordo che entrerà in vigore.

Share Our Posts

Share this post through social bookmarks.

  • Delicious
  • Digg
  • Newsvine
  • RSS
  • StumbleUpon
  • Technorati

Comments

Tell us what do you think.

There are no comments on this entry.

Add a Comment

Fill in the form and submit.